Pagina:Aminta.djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


lia gioisce: & tutta la Christianità ne prende essempio. A me dunque non pareva possibile di poter ristringere in si picciolo spatio le famose attioni di si Eccellenti Principi. Mi pareva anco di offendere l’Eccell. V. s’io volea tanto stendermi per gli meriti de’ suoi maggiori: poi ch’io haveva cosi gran campo di parlar di Lei sola, la quale à pena stima sue lodi quelle, ch’ella da se medesima non s’acquista senza l’aiuto altrui, e nella qual risplendono tutte quelle virtù, che convengono à Principe sceso di si alto sangue: anzi tut-


A     5 te