Pagina:Amori (Savioli).djvu/48

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Npag.png39

Al cacciator Gargafio,
     Che osò mirarla al fonte,
     Ultrici acque cangiarono
     La temeraria fronte.
     
Pur crederai? d’Arcadia
     L’incolto Dio la vede:
     Offre, e del Dio le piacciono
     Le offerte, il ceffo, e ’l piede.
     
Nol seppe il Sol; più tacita
     L’oscura notte arrise;
     Vide contenta Venere
     La sua vendetta, e rise:
     
Roser lascivi i Satiri,
     Meravigliando, il dito;
     E alle ritrose Oreadi
     Piacque l’esempio ardito.