Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo quarto, 1840.djvu/53

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

53

, ,...;


......,
dalle prime delle quali è facil persuadersi, ché se ne possono trarre per esempio anche le seguenti
, ,....

Perciò, chiamandosi semplici quei radicali, che hanno per base (1), e composti quelli, che hanno per base una potenza qualunque di (1), si dice

«Che un radicale composto si decompone per moltiplicazione in tanti radicali semplici del medesimo indice, quante unità contiene l’esponente della sua base»

Coteste espressioni sogliono chiamarsi Eguaglianze, e ciò che in esse trovasi scritto a sinistra del segno =, dicesi Primo Membro, e ciò ch’è a destra, dicesi Secondo Membro. È sommamente utile il rendersi familiare cotesta maniera di scrivere simbolica.

Adesso noi diciamo, che sussiste per un esempio la Eguaglianza

,

ove l’esponente 5 di (1) nel secondo membro