Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo terzo, 1839.djvu/73

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

73

di lei radice quadrata perfetta sarà ; ed i termini della frazione per es. essendo cubi perfetti respettivamente di 2 e di 3, la radice cubica perfetta di lei sarà .

Il caso poi di radice imperfetta s’incontra, quando i termini della frazione proposta, primi trà loro, non sono contemporaneamente ambedue potenze perfette del medesimo grado della radice, che vuolsi estrarre.

In questo caso è facile persuadersi, che otterremo l’intento col moltiplicare i due termini della frazione proposta per un numero tale, che il denominatare divenga una potenza perfetta di cotesto grado; giacchè allora estraendo separatamente da esso la radice perfetta, e la imperfetta dal nuovo numeratore, questa divisa per quella col semplice taglio —, sarà la radice imperfetta, che si cerca.

Così volendosi la radice quadrata imperfetta della frazione per es. , se si moltiplicano ambedue i suoi termini per 6, resulterà la trasformata equivalente , in cui la radice perfetta del denominatore essendo 12, e 5 la imperfetta