Pagina:Arabella.djvu/354

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 348 —

sì col capo a tutte le questioni della mamma; sorrise due o tre volte anche a lei, mostrando tutte le buone disposizioni di perdonare. Ma non pronunciò una parola tutto il tempo, come se la voce fosse morta nel petto. Gli occhi fissi alla vetrina innanzi alla quale si agitava il turbinìo di un popoloso quartiere nella piena luce d’una bella giornata d’aprile, essa, più indifferente che turbata, preparavasi a soffrire fino alla fine... o fin quando era necessario.