Pagina:Arabella.djvu/78

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 72 —

parlare, il buon uomo avrebbe voluto aggiungere: — E dire che potrebbe essere mio figlio! e che ciò non è avvenuto per una spanna di palandrana...

Ma non volle più oltre disturbare le due donne. Salutò e promise di tornar presto. Mentre la Nunziadina lo accompagnava all’uscio, la Colomba tirò in disparte il ragazzo e gli disse:

— Perchè così scalmanato? che c’è di brutto? dove sei stato?

— Ho dovuto correre fino alle Cascine.

— A far che?

— A chiamare in fretta la madre della signora Arabella.

— Che è capitato?

— Una cosa orribile, zia... Io tremo ancora... — e il ragazzo, scoppiando in un pianto dirotto, si lasciò cadere sulla sedia.