Pagina:Archivio della R. Società Romana di Storia Patria - Vol. XVI.djvu/253

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search





BIBLIOGRAFIA




Pinton, Longobardi e Veneziani a Ravenna. Nota storica sulle fonti. — Roma, tip. Balbi, 1893.


Il prof. Pinton con questa sua nota ha voluto confermare mediante argomenti in gran parte nuovi il giudizio ch’egli diede già in altri lavori circa la data della spedizione dei Veneziani a Ravenna a favore dell’esarca Eutichio, e soprattutto ha preso in esame in ordine al suo tema le tre testimonianze principali che a quell’impresa si riferiscono, vale a dire l’Historia Langobardorum di Paolo Diacono, il Chronicon venetum di Giovanni Diacono con la lettera di Gregorio III ad Antonino patriarca di Grado e la Cronaca estesa di Andrea Dandolo con la lettera di un papa Gregorio al doge Orso. L’illustre autore ha anche combattuto con molta dottrina e notevole acume il giudizio manifestato dal sottoscritto intorno a quell’avvenimento in un articolo che fu pubblicato in questo Archivio1, e però approfitto della presente rassegna per manifestare alcuni dubbi circa il valore degli argomenti addotti in proposito dall’egregio critico. Mi affretto peraltro a dichiarare che per quanto io dissenta da lui in più di un giudizio, non posso fare a meno di notare il valore della breve monografia la quale corrisponde alla fama che meritamente il prof. Pinton si è acquistato presso i cultori della storia e che io pure ho riconosciuto nell’articolo sopra ricordato; d’altra parte soltanto per mezzo di simili polemiche i fatti confusi che spesso le testimonianze della storia ci presentano, possono essere ricondotti alla loro verità obbiettiva.

Il ragionamento fatto dal prof. Pinton a conforto della sua tesi è in sostanza il seguente. Delle tre testimonianze quella di Paolo

  1. Archivio della R. Società romana di storia patria, vol. XV (1893): G. Monticolo, Le spedizioni di Liutprando mell’Esarcato e la lettera di Gregorio III al doge Orso.