Pagina:Archivio storico italiano, serie 3, volume 12 (1870).djvu/193

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

rassegna bibliografica 189
Urkunden der italianischen und burgundischen Könige aus den Jahren 888 bis 917 herausgegeben von Ernst Dümmler (Aus den forchungen der deutschen Geschichte Band 10 besonders abgedrucht). Göttingen, 1870. - Documenti dei re italiani e borgognoni, dall’anno 888 al 947, pubblicati da Ernesto Dümmler. (Estratti dalle Ricerche della Storia germanica, vol. 10). Gottinga, 1870.


Il dottore Ernesto Dümmler, professore di Storia in Kalle di Prussia, ha riempiuto un vano di storia italiana e germanica tra gli anni accennati. Carlo il Grosso nell’881 era signore d’Italia, Germania e Francia. Poteva allora credersi ad una restaurazione dell’impero, ma ne usci la rovina per la inettitudine di quel monarca o, forse meglio, per la tendenza degli Europei a ricostruire le frantumate loro nazionalità. Carlo perde la Germania, poi la Francia, e morì nell’888. Allora sorse anche l’Italia, e Berengario duca del Friuli ne fu inconorato re a Milano. Fin presso al mille l’Italia patì moti di guerra dai molti che ne contendevano la signoria. All’ultimo la corona italiana cinse la fronte degli Ottoni e passò così in dominio dei Germanici.

Il periodo storico abbracciato dagli Atti pubblicati dal Dümmler è importante per la tentata indipendenza d’Italia e di Borgogna. Ventisette sono quelli Atti, cioè di Guido imperatore, di Berengario I re e imperatore, di Ugo re solo, di Ugo e Lotario, di Lotario solo, di altro Berengario marchese d’Ivrea, poi re, di Ludovico imperatore, di Ugo conte poi re. Diciannove di quei diplomi sono dati di città e luoghi italiani, cioè Roma, Mantova, Corteolona, Brescia, Corana, Monza, Pavia, Verona, Ponte d’Andria, Piacenza; e gli altri di Colombier e Vienna in Francia. Nella massima parte sono inediti ed hanno varianti a piè di pagina, e talvolta complementi felici del Dümmler dove l’originale era in difetto. A ciascun Atto il Dümmler ha aggiunto note molto erudite e critiche, frutto di accurate ricerche, per le quali vengono chiarite persone e luoghi, corrette e supplite date, e talvolta modificata la serie degli avvenimenti.