Pagina:Archivio storico italiano, serie 3, volume 13 (1871).djvu/264

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



RASSEGNA BIBLIOGRAFICA




Codice diplomatico del regno di Carlo I e II d' Angiò, ossia Collezione di leggi, statuti e privilegi, mandati, lettere regie e pontificie ec., ed altri documenti, la maggior parte inediti, concernenti la storia ed il diritto politico, civile, finanziere, giudiziario ed ecclesiastico delle provincie meridionali d’Italia, dal 1205 al 1309. Volume primo; e Volume secondo, parte prima. Napoli, Stamperia dell’Università, 1863 e 1869. In 4to.


«Il secolo nostro aspira sempre alla realtà e si allontana dai concetti poetici e fantastici. Quali siano le consequenze di cosiffatta tendenza sulle lettere e sulle arti belle, e quali sul progresso delle odierne società, lascio ai filosofi di considerare: dico solo che il metodo istorico se n’è avvantaggiato, perchè la vera storia consiste in quello che è realmente stato, non in quello che la fantasia degli scrittori ha voluto che fosse». Con tali parole (che si leggono nella prefazione del secondo volume, a pag. ix) il signor Del Giudice dichiara la ragione e il fine del suo lavoro, e difende in pari tempo l’utilità, da molti non degnamente pregiata, di simili pubblicazioni. E difatti, se la storia per prima cosa ha da essere vera, vuole raccomandarsi ai monumenti e alle memorie autentiche de’ tempi ai quali essa si riferisce; e solamente colla scorta di tali aiuti, potrà raddrizzare le fal-