Pagina:Archivio storico italiano, serie 3, volume 13 (1871).djvu/373

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

STORIA DELLA CONTROVERSIA


di


FRA GIROLAMO SAVONAROLA


COI FRATI MINORI





Della Cronaca che in buona lingua del cinquecento scrisse il padre Dionisio Pulinari, non anche stampata, e della quale ho avuto una copia in mano, trascrissi alcune pagine, ov’egli racconta le controversie de’ suoi Frati Minori con Fra Girolamo Savonarola e il cimento del fuoco. Mi sembrò narrazione viva, e che dia lume a que’ tempi; e imparzialità pubblicarla io, che onoro la memoria del Savonarola. Dalle cronache di Fra Mariano da Firenze, testimone de’ fatti e morto al 1523 di pestilenza presa nel Ceppo assistendo gli ammorbati, traeva queste notizie il Pulinari; che ci avverte nel Proemio, gli scritti di Fra Mariano per buona parte andati a male. Più cose mi parvero da notarsi. Fra Girolamo non venne volentieri al cimento del fuoco, perchè allora, e sempre, i seguaci trapassano i capi, e l’errore di quelli mantengono questi per propria reputazione. Sentiamo, che il Savonarola desiderava, Fra Domenico entrasse nel rogo con l’ostia sacra, sperando che il sacramento lo salvasse dall’incendio; supposizione non ragionevole, ma ch’esclude impostura o eresia. Sentiamo, per un’altra parte, in certa malizia d’interpretazioni sulle litanie can-