Pagina:Archivio storico italiano, serie 3, volume 13 (1871).djvu/391

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ossia labirinto d'amore 385

rono l’Italia superiore piena di magica superstizione. Contro di essa è diretta la bolla «Summis desiderantes» di Papa Innocenzo VIII del 1484; Giulio II e Adriano VI ebbero da fare colla stregoneria nel Comasco, Leone X prese delle misure riguardo a Val Camonica, ai territori veneti, nei quali il governo più volte trovossi in conflitto col rigorismo degli inquisitori. Nel seicento ancora durarono pur troppo sortilegi e processi, dei quali non ho già da tessere la storia1. Il nome di Norcia in certo modo rimase immedesimato colle arti magiche e colla ciarlataneria alle medesime inerenti, e chiamavansi Norcini certi cerusici, dei quali, una volta almeno, quel paese abbondava, dedicati alla cura di mali segreti, ma pareggiati ai ciurmatori2.

Non alla sola Italia limitossi la fama di Norcia e del suo monte, secondo dimostrano le parole di Fra Leandro Alberti. Anzi i maggiori particolari, e d’età molto più antica, ritrovansene presso uno straniero, destando maggior interesse perchè dimostrano la stretta relazione delle nordiche tradizioni coi miti italiani. Allorché, regnando Papa Martino V, le spesse mutazioni di Giovanna II, ultima della schiatta francese la quale dai pontefici venne chiamata nell’Italia meridionale, più che mai accesero i partiti Angioino ed Aragonese, Lodovico d’Angiò detto il terzo, or chiamato a successore or diseredato dalla volubilissima regina, nella primavera del 1422 stremato di forze lungamente soggiornò a Roma. Stava con lui un cavaliere provenzale, Antonio de la Sale, guerriero-poeta al pari di molti tra i suoi connazionali, i quali già due secoli prima aveano rallegrata la Provenza coi canti dei trovatori, rendendola chiara mercè il valore dei suoi figli. Antonio de la Sale, il quale erasi trovato alla presa di Ceuta, stando a Na-

  1. J. Sprenger, Malleus maleficarum. Col. 1489; W. G. Soldan, Geschichte der Hexenprocesse. Stuttg., 1843.
  2. Il Vocabolario della Crusca alla parola Norcino.