Pagina:Archivio storico italiano, serie 5, volume 7 (1891).djvu/237

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

notizie 217

naldo. - Col titolo; La Costituzione politica di un Comune medioevale, il prof. F. P. Cestaro ritrae al vivo l’organamento della Repubblica di San Marino dall’origine a’ tempi nostri. - L’avv. Fabio Glissenti prende a studiare Gli Ebrei nel bresciano durante la dominazione veneta; triste storia di persecuzioni e sospetti, di gelosie e fanatismi. - Gli antichi Liutai bresciani trovarono un illustratore valente nel prof. Angelo Berenzi, che a Gaspero da Salò rivendica la gloria di avere inaugurata a Brescia la scuola liutistica italiana, la quale, sebbene in Brescia non toccasse quella perfezione che poi raggiunse a Cremona con lo Stradivari e il Guarneri, pure si rese grandemente benemerita dell’arte; e a Gaspero ninno può contrastare la palma d’essere stato forse l’inventore primo in Italia, certo il perfezionatore del violino soprano. - Il cav. Gabriele Rosa volle pagare un tributo d’affetto alla memoria di Federico Gonfalonieri; ma certo da chi, come lui, gli fu compagno allo Spielberg, era da aspettarsi che al molto già noto aggiungesse qualche particolarità nuova; cosa che pur troppo non ha fatto.

G. S.


Archivi e Biblioteche.


Firenze. - Biblioteca Laurenziana. - Nella Collezione Indici e Cataloghi, che si pubblica dal Ministero della P. I., è uscito recentemente il fascicolo 3.°, vol. I (pp. 161-240) dei Codici Ashburnhamiani, illustrati dal prof. Cesare Paoli, - Contiene la descrizione dei codd. 81-146, i più dei quali si riferiscono a cose di medicina, matematica, filosofia e astrologia, e provengono tutti dalla Collezione Gianfilippi, già Saibante, di Verona. Tra i mss. di materia storica notiamo i seguenti:

88. Privilegi del Monastero di S. Zeno Maggiore di Verona, dall’870 al 1556: cod. del sec XVI.

89, Sinodi Veronesi, 1584-1604: cod. del sec. XVII.

91. Costituzione e Bollario dei frati eremitani del b. Pietro da Pisa, 1421 1488: cod. scritto in Padova nel 1507.

92. Costituzioni e Atti del Capitolo di Verona, 1303-1703: raccolta miscellanea di più mani del sec. XVIII.

Il cod. 103, nella parte seconda, contiene Epistole e Carmi di Antonio Panormita, in parte inediti e sconosciuti, e dell’importanza di questa raccolta discorse il prof. F. Ramorino in Arch. Stor. ital., 1889, III, 447.

Il cod. 132 è una Miscellanea di Prosdocimo dei Beldomandi, matematico padovano del sec. XV, scritta di sua mano, e contenente, oltre scritti di vari autori, anche opuscoli di Prosdocimo medesimo. Cfr. la notizia datane dal prof. A. Favaro in Bullettino delle scienze matematiche e fisiche di Roma, luglio 1885, che bensì è piena di inesattezze.