Pagina:Archivio storico italiano, serie 5, volume 7 (1891).djvu/272

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
252 documenti

Comunità per il possesso della Valle d’Ampola e dei monti circostanti; fra i testimoni è Pietrozoto di Ladrone.
Archivio comunale di Storo.


LXII. 1327, luglio 6 settembre 10.


Stenico; luglio. - I procuratori di Condino e di Cimego eleggono Matteo arbitro nella causa che verteva tra le due Comunità pel possesso dei monti Leuten, Berodalo, Bosco, Casindola e Vallaperta. - Settembre 10. Sentenza dell’arbitro, che concede a Condino l’assoluto possesso del monte Leuten e lascia agli uomini di Cimego, di Brione e di Garzole l’uso degli altri quattro monti, uno per anno.
Archivio comunale di Condino.


LXIII. 1327, giugno 27, settembre 30 e ottobre 25.


Stenico; giugno 27. - I procuratori delle Comunità di Baone, di Strada, di Praso (con Sevror e Merlino), di Por (con Saviedo), di Creto (con Cusone, Cologna, Prezzo, Formino, Presandone, Persone e Levi) e di Agrone (con Frugone e Polsè) compromettono in Matteo de’ Gardelli nella causa pel possesso dei monti della Pieve di Bono inferiore. - Settembre 30. - Sentenza dell’arbitro, per la quale si stabilisce che i monti si dividano in tre parti, da scambiarsi ogni anno fra Baone, Strada e Por per la prima sezione, Creto per la seconda e Praso e Agrone per la terza. - Ottobre 25. - I sindaci delle Comunità accettano la sentenza, dividono le montagne e estraggono a sorte le parti.
Archivio parrocchiale di Creto. Vedi Merlo, Indice delle carte di Agrone e di Creto, ms. (pag. 41).


LXIV. 1335, aprile 26.


Trento (castello del Buon Consiglio). - Il sindaco della Pieve di Bono implora e ottiene dal vescovo Enrico la remissione di una multa alla quale le Giudicarie erano state condannate dal vicario Morlino di Caldaico per una insurrezione.
Archivio comunale di Preore.

(S. N.) In Christi nomine amen. Anno eiusdem nativitatis Domini millesimo trecentesimo tricesimo quinto, indictione tertia, die vigessimo sexto mensis aprilis, in civitate Tridenti in episcopali Castro Boninconsilii, presentibus nobilibus vìris dominis Aliprando de Furmiano et Ancio de la Porta de Bolzano Tridentine diocesis, discreto et sapienti viro domino Adelperio indice cive tridentino, Francisco Alio domini Bonolini de Belenzanis et Francisco quondam Palanchi notarli, civibus tridentinis tcstibus et aliis quam pluribus