Pagina:Ardigo - Scritti vari.djvu/91

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Polemiche 85


II.
LA PSICOLOGIA POSITIVA
E I PROBLEMI DELLA FILOSOFIA1


Dialogo l. - Il filosofo e un ignorante.


Ignorante — Che cosa è mai questa Psicologia positiva, questa nuova scoperta? È forse troppa la mia temerità nel farvi, Signor Filosofo, una tale domanda; ma che volete? Noi ignoranti abbiamo bisogno di essere ammaestrati, e a chi dobbiamo rivolgerci se non a chi è maestro non solo di quelli che non sanno, ma anche di color che sanno?

Filosofo — Eccomi a servirvi: sapete voi che cosa siano, sostanza, causa, legge, tre parole abusate finora da filosofi, senza conoscerne il senso?

Ignorante — Perdonate, Signor Filosofo; ma voi cominciate da cose troppo alte! E poi io sono venuto per imparare, non per dare saggio della mia bravura. Basta; risponderò così alla meglio e come mi suggerisce il mio corto ingegno. Veggo, p. es. un libro, bianco o rosso, scritto o stampato, grosso o piccolo, bello o brutto, ecc., e dico: queste sono qualità, le quali poggiano sopra un certo chè, che sottostà loro, e che io chiamo sostanza.

Filosofo — Vi sbagliate, mio caro. Ciò che chiamate

  1. Polemica col giornale Il Vessillo Cattolico.