Pagina:Ascensioni umane Fogazzaro.djvu/184

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
162 Ascensioni umane

le cose. «Amen» dice un libro sacro «principium creaturae Dei.» Amen, così sia; non la conclusione ma il principio; non la parola articolata, il comando sonoro, ma l’ordine, la Legge. E la Scienza, nel suo continuo lavoro, incontra dappertutto, nella terra e nel Cielo, in ogni movimento meccanico di atomi, in ogni fenomeno della forza vitale, nello studio del passato, nelle previsioni dell’avvenire questa Parola operante, quest’ordine, questa Legge; anzi non incontra che la Legge, e se la Legge non fosse, la Scienza stessa non sarebbe la Scienza.

Il corpo umano è dunque, anche secondo la Bibbia, il prodotto di una legge. Come questa legge operi, i Libri Santi non lo dicono. Il profondo buio enigma è proposto a noi quasi con un silenzioso gesto.

Quando dunque noi cerchiamo come il corpo umano si è formato e troviamo che probabilmente non è stato formato senza una legge, ossia senza un’azione regolare di forze dirette, ordinate a questo fine, noi siamo certo sulla buona strada. Andiamo avanti. Noi vediamo queste forze all’opera, di specie in specie, sin dall’infimo animale, una pura cellula, un puro stomaco. Esse incominciano con prepararvi un capo, un posto d’onore per qualcuno che verrà, che avrà potenza e gloria