Pagina:Ascensioni umane Fogazzaro.djvu/191

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

L’Origine dell’Uomo 169


L’anima umana, così di lunga mano preparata, così creata improvvisamente, diede essa pure, nascendo, la sua risposta: eccomi, io sono.

L’ingresso nel mondo dello spirito cosciente e della parola creata chiude un’epoca e ne apre un’altra in cui l’attività della Evoluzione diventa morale, L’anima umana che non sarà mai stata così pura come nel suo nascere, che ha cominciato con dire «io sono» si vedrà poi da uno stato d’innocenza giungere attraverso l’errore e il dolore ad un nuovo arcano, rigenerante contatto con la sua Causa, onde con più intelligente amore potrà dire ad essa: «Tu sei». Ma ciò non entra nel mio tema, al quale io ritorno per dire un’ultima parola come artista.