Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1911, IV.djvu/291

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


288 PARTE TERZA averà chi meritevolmente l’essalti, la lodi e celebri? E pur se a le opere de la vertù la debita lode si de’ dare, ella certissi¬ mamente merita da tutti esser celebrata e predicata. Ella ha mostrato un animo virile e generoso; poi s’è diportata con molto più valore che a par sua non appartiene. Primieramente ella ha diffeso il fratello da le mani del suo nemico, e quello valorosamente anciso: dopoi volontariamente, quanto in lei è stato, s’è voluta porre in mano de la giustizia, a ciò che il fratello non ci andasse: cose tutte certamente d’eterna memo¬ ria degne.