Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/126

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 118 —


— Non è male inventato; — rispose ella, nicchiando. — Ma che bisogno c’è egli d’un vincolo così stretto? Vostra cugina.... mi sembra....

— No, non basterebbe, — interruppi. — Un cugino! che vi pare? Un cugino è sempre più o meno sospetto. Almeno, lo dicono nelle commedie; e ciò fa ridere l’uditorio, che pare la intenda in tal guisa. Rispettiamo le debolezze umane, signora; rinunziamo a questa sorte di parentela; stringiamo il vincolo, se non vi dispiace; è un omaggio alle apparenze, e non altro. Una moglie ha sempre il diritto, se non per avventura il dovere, di seguire il marito. —

Ella sorrise e non disse più altro. La mia causa era vinta.

Proseguivamo intanto la via verso l’interno del paese. Un ragazzetto ci stava guardando con tanto d’occhi dall’angolo d’una siepe. Io