Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/159

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 151 —


lazione fatta pur dianzi dalla madre e dal figlio.

Ci sedemmo su due scranne, tirate fuori sul limitare dell’uscio, mentre la contadina si affrettava ad apparecchiare la tavola. I miei occhi pieni di desiderio cercavano quelli della mia bella compagna, che andavano errando curiosamente in giro, beandosi nell’aspetto dei campi, per quanto era dato vederne attraverso la vigna di rincontro.

— Ah, si potesse, — esclamai sospirando, — invecchiare qui tutti e due, come Filémone e Bauci!

— Chi erano? — dimandò ella, volgendo a me i suoi begli occhi ridenti.

— Due innamorati del buon tempo antico, signora. Ospitarono Giove nella loro capanna, e n’ebbero in premio di poter invecchiare amandosi sempre e di non sopravvivere l’uno all’altro. Il Dio mantenne la promessa, poichè