Pagina:Barrili - I rossi e i neri Vol.2, Milano, Treves, 1906.djvu/165

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 161 —


allorquando da monaca gli fu presso per andar oltre. Così intento com’era a’ suoi negozi, come poteva egli accorgersi dell’avvicinarsi di lei?

— Figlia mia, questo sole vi farà male; — disse la vecchia custode, in quella che andava verso Maria. — Siete rossa in volto come una brace.

Non era il sole, quello che avea fatto arrossire Maria, sibbene la vergogna del suo atto, e più ancora delle parole che avrebbe dovuto soggiungere, per non aversi a muovere da quel posto.

— No, Madre, non mi fa male; — rispose ella. — Sento anzi che questa luce tiepida mi rinfranca. Ve ne prego, lasciatemi rimanere ancora per pochi minuti, poichè mi sembra che a questo sole mi si sgelino le ossa. —

E così dicendo, prese la mano alla vecchia e la baciò rispettosamente.

La Madre Maddalena aveva una bella mano, e l’atto non le dispiacque.

— Sia come volete, figliuola mia; — ripigliò. — Per me, amo meglio un po’ d’ombra, e me ne torno al riparo. —

Ciò detto, rifece la sua strada, non senza ricevere un altro inchino dal legnaiuolo. Il quale, a mala pena l’ebbe lontana due passi, tornò al giuoco di prima, e visto che la giovinetta guardava a lui, cavò rapidamente, il foglietto bianco dal seno, e col pretesto di intingere il pennello nel pentolino, s’accostò al murello, vi depose il foglietto, per modo che uno dei capi restasse trattenuto da quell’arnese fuligginoso, tanto che non cadesse giù, tra il ciglio del murello e le lavagne traforate che correvano tutto intorno, a riparo dagli sguardi profani.

La fanciulla seguiva degli occhi tutti quei maneggi di mastro Pasquale, senza scorgere ancora in qual modo ella avrebbe potuto adoperarsi, per avere quel foglietto tra mani, così lontano com’era.

Ma il gobbo non era uomo da lasciare una impresa a mezzo. Posto il pennello a dormire nel pentolino, allungò le braccia ai due regoli maestri dell’imposta, li abbrancò saldamente, e a nervi tesi sollevò quel suo arnese dalla postura orizzontale. Quindi, fatto un cenno eloquente col mento e cogli occhi alla fanciulla (gli occhi si volgevano a lei, il mento accennava al pentolino), alzò l’imposta a bilico sulla testa, e glorioso come Sansone quando se ne tornò agl’Israeliti colle porte di Gaza sulle spalle, mosse alla volta di quel viale ov’era andata la Madre Maddalena, e dove, se