Pagina:Barrili - I rossi e i neri Vol.2, Milano, Treves, 1906.djvu/34

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 30 —


piglio divotamente (e qui sta il mio pregio) tutto quello che esse non ricusano ad alcuno, voglio dire la vista delle loro bellezze, lo splendore delle loro grazie, i dolci sorrisi, le soavi parole, e ne compongo un elettuario, un brodo ristretto....

— Eravate galante, e diventate volgare! — esclamò Giulia, strappandogli la matassa dalle mani.

— Lasciatemi finire, signora! — ripigliò il Cigàla, trattenendo i pochi giri di lana che gli rimanevano sospesi tra il pollice e l’indice. — Ho detto e ripeto che ne compongo un elettuario, un brodo ristretto, che mi abbia a servire di viatico in questo deserto della vita. Il paragone è volgare, ma esprime il concetto; e il concetto non è volgare, finalmente! Amo in tutte le donne la donna; questo è l’essenziale. E ciò vale meglio che amarne una, una sola, e condannarsi a morire di rabbia. Che ne dici tu Aloise? —

La dimanda era rivolta al Montalto, che in quel frattempo s’era liberato dalle fabbricerie e tornava con lenti passi verso il crocchio delle signore.

— Io? — rispose il giovine, che aveva udito le ultime frasi del discorso di Cigàla. — Io dico che l’amore è la più trista delle umane passioni. —

Questo era l’atto di contrizione di un apostata che tornava alla fede! Ma la vendetta della sdegnata divinità non si fece aspettare.

— Per chi non ama davvero, sì certo, — rispose asciuttamente Ginevra, senza alzare gli occhi verso di lui, in quella che spingeva la punta del suo ago da ricamo nei trafori del canavaccio.

Più acuto assai che non fosse l’ago da ricamo, giunse lo strale e si piantò nel cuore di Aloise. Egli ricevette il colpo senza badare a pararlo ne a renderlo; barcollò, e, per non far scorgere il suo turbamento, si lasciò andare su d’un sedile ch’era rimasto vuoto.

Ma il Cigàla, sempre armato di tutto punto, e destro schermidore in cosiffatte tenzoni (tanto più destro in quanto che non ci aveva malinconie dentro il cuore), fu pronto a rispondere.

— Questa sarebbe un’eccezione, signora, e noi parliamo sui generali.

— Rispondete anche pel signor di Montalto?

— S’egli lo permette, perchè no? —

Aloise, così messo al punto, accennò all’amico che proseguisse liberamente per tutti e due.

— Stando adunque sui generali, — disse il Cigàla, — io