Pagina:Barrili - La legge Oppia, Genova, Andrea Moretti, 1873.djvu/26

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
22 la legge oppia

Claudia

Per te, figliuola, per te!

(volgendosi a Marzia)

Marzia

Grazie, ed anche un pochino per te. Non sei tu sempre più bella di noi?

Claudia

Adulatrice!

SCENA IV.

Marco Fundanio e Detti, Birria in disparte.

(Marco Fundanio indossa una tunica bianca, listata di porpora, che scende poco oltre il ginocchio. Calzari allacciati sul collo del piede con striscie di porpora. Toga portata con garbo sugli òmeri. Cappello di feltro a tesa stretta, che toglie nello entrare. Mazzetta nera tra mani).

Birria

Tra male gatte è capitato il sorcio!

(tra sè)

Annia

Salve, speranza e presidio delle matrone romane.

Fundanio

Meglio amerei esser desiderio di una tra esse; ma valgo troppo poco, lo so. Comunque sia, son cosa vostra.

Volusia

(sotto voce a Claudia)

Senti, mamma, com’è carino? E’ non par nemmeno uno di quelli che mettono il veto da per tutto.