Pagina:Barzini - Una porta d'Italia col Tedesco per portiere, Caddeo, Milano, 1922.djvu/145

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 135 —


germanisti ricorrendo a tutti gli artifizi stomachevoli usano per impedirle o frustrarle, massimamente proprio nella Ladinia.

Noi abbiamo tracciato a somme linee un abbozzo di programma per il Governo e per il Paese circa la propaganda da svolgersi nell’Alto Adige e nel resto della Nazione per una conquista spirituale e durevole della nuova Provincia. Si ricordi a questo proposito l’opera svolta parzialmente dall’Athesinum con scarsi fondi allo scopo d’industrializzare colà alcune nostre buone energie ; ma che potevano fare cinque o sei uomini di buona volontà non sorretti dal favore della pubblica opinione e ignorati dalla gran maggioranza dei loro connazionali? Raccogliendo adesioni per l’Athesinum in questa città presso persone facoltose, non di rado le offerte ci vennero fatte con la raccomandazione che non si trattasse di qualsiasi forma d’impegno continuativo. Ecco il lato debole della nostra mentalità. Rifuggiamo da tutto ciò che può costarci una fatica e reclamare il nostro tempo, sottraendolo ai soliti affari e ai soliti spassi. E così si spiega che mentre la stessa Dante Alighieri dopo 32 anni dalla nascita in tutta Italia, paese di vincitori, si è formata un patrimonio di meno che tre milioni, il Deutscher Verband in pochi mesi dall’armistizio ha già raggranellato, se le nostre informazioni sono esatte, quasi soltanto nel Tirolo, paese di vinti, una fortissima somma.

Il Deutscher Verband... ecco il nemico. Un ne-