Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/142

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
108 Dei Delitti

ardirei decidere questa questione, finché le leggi più conformi ai bisogni dell’umanità, le pene più dolci, ed estinta la dipendenza dall’arbitrio e dalla opinione, non rendano sicura l'innocenza oppressa e la detestata virtù; finché la tirannìa non venga del tutto, dalla ragione universale che sempre più unisce gl’interessi del trono e dei sudditi, confinata nelle vaste pianure dell’Asia: quantunque la persuasione di non trovare un palmo di terra che perdoni ai veri delitti, sarebbe un mezzo efficacissimo per prevenirli.





§. X X I I.


Della Taglia.


Laltra questione è, se sia utile il mettere a prezzo la testa di un uomo conosciuto reo, ed armando il braccio di ciascun cittadino, farne un carnefice. O il reo è fuori de’ confini, o al didentro, Nel primo caso, il so-