Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/164

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
130 Dei Delitti

della umana sensibilità. E scemerà del tutto la meraviglia all’indifferente indagatore delle cose umane, che sospetterà non esservi per avventura bisogno di tanto apparato di morale né di tanti legami per render gli uomini felici e sicuri.

Quest’onore dunque è una di quelle idee complesse, che sono un aggregato, non solo d’idee semplici, ma d'idee parimente complicate, che nel vario affacciarsi alla mente ora ammettono ed ora escludono alcuni de’diversi elementi che le compongono, nè conservano che alcune poche idee comuni, come più quantità complesse algebraiche ammettono un comun divisore. Per trovar questo comun divisore nelle varie idee che gli uomini si formano dell’onore, è necessario gettar rapidamente un colpo d’occhio sulla formazione delle società. Le prime leggi, e i primi magistrati nacquero dalla necessità di riparare ai disordini del fisico dispotismo di ciascun uomo. Questo