Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/189

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

e delle Pene. 155

fuggono i piaceri medesimi quando la tirannìa li distribuisce.

Egli è dunque dimostrato che la legge, che imprigiona i sudditi nel loro paese, è inutile ed ingiusta; dunque lo sarà parimente la pena del suicidio: e perciò, quantunque sia una colpa che Dio punisce, perchè solo può punire anche dopo la morte, non è un delitto avanti gli uomini; perchè la pena, in vece di cadere sul reo medesimo, cade sulla di lui famiglia.


    dove la popolazione cresce in maggior proporzione che non i confini, il lusso si oppone al dispotismo, perchè anima l’industria e l’attività degli uomini, e il bisogno oltre troppi piaceri e comodi al ricco, perchè quelli di ostentazione, che aumentano l’opinione di dipendenza, abbiano il maggior luogo. Quindi può osservarsi, che negli stati vasti e deboli e spopolati, se altre cagioni non vi mettono ostacolo, il lusso di ostentazione prevale a quello di comodo; ma negli stati popolati più che vasti, il lusso di comodo fa sempre sminuire quello di ostentazione.


G vj