Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/47

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

e delle Pene. 13

pedire i delitti, fosse solamente inutile; anche in questo caso essa sarebbe non solo contraria a quelle virtù benefiche, che sono l'effetto d’una ragione illuminata che preferisce il comandare ad uomini felici più che a una greggia di schiavi, nella quale si faccia una perpetua circolazione di timida crudeltà, ma lo sarebbe alla giustizia, ed alla natura del contratto sociale medesimo.




§. I V.


Interpetrazione delle leggi.


Quarta conseguenza: nemmeno l’autorità d’interpetrare le leggi penali può risedere presso i giudici criminali, per la stessa ragione che non sono legislatori. I giudici non hanno ricevuto le leggi dagli antichi nostri padri come una tradizione domestica ed un testamento che non lasciasse ai posteri che la cura di ubbidire; ma le ricevono dalla vivente società, o dal