Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/76

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
42 Dei Delitti

§. X I.


Dei giuramenti.


Una contradizione fralle leggi e i sentimenti naturali all’uomo, nasce dai giuramenti che si esigono dal reo, acciocchè sia un uomo veridico quando ha il massimo interesse di esser bugiardo; quasi che l’uomo potesse giurar da dovero di contribuire alla propria distruzione, quasi che la religione non tacesse nella maggior parte degli uomini, quando parla l’interesse. L’esperienza di tutti i secoli ha fatto vedere ch’essi hanno più d’ogni altra cosa abusato di questo prezioso dono del cielo. E per qual motivo gli scellerati la rispetteranno, se gli uomini stimati più saggi l’hanno sovente violata? Troppo deboli, perchè troppo remoti dai sensi, sono per il maggior numero i motivi che la religione contrappone al tumulto del timore, ed all’amor della vita. Gli affari del