Pagina:Bellamy - L'avvenire, 1891.djvu/108

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
106

le forme immaginabili; in una parola, vedono in essa un’epoca di godimento tranquillo e pacifico di tutte le migliori cose che riuscirono a procurarsi.

Per quanto diverso sia l’uso che facciamo del nostro tempo d’ozio, tutti attendiamo il nostro congedo, come l’epoca in cui avremo il completo godimento della vita; e, raggiunta la maggiorità, non più sottomessi a disciplina e controllo, la nostra vita ci apparterrà interamente. Come ai vostri tempi i giovani gagliardi si rallegravano del 21° anno, così i nostri uomini aspettano con gioia il 45°. Noi diventiamo uomini a 21 anni; ma la nostra gioventù rivive ai 45. L’età matura e quella che chiamavate vecchiaia, valgono, per noi, più della gioventù. Grazie alle migliori condizioni della vita, e, prima di tutto, grazie alla completa assenza di fastidi, la vecchiaia per noi vien più tardi ed è assai calma.

Gli uomini di costituzione media giungono per solito sino agli 85 o 90 anni, e noi, a 45 anni, credo che siamo più forti e moralmente più giovani di quello ch’eravate voi a 35.

È strano il pensare che voi a 45 anni, mentre noi entriamo nel periodo di vita migliore, pensavate già di essere per invecchiare, e cominciavate a guardare all’indietro. La più bella parte della vita era per voi prima del mezzogiorno, per noi invece è il pomeriggio».

A questo punto parlammo dei divertimenti preferiti, paragonando anche in ciò il tempo presente col secolo XIX.

«Sotto questo rapporto,» disse il dottor Leete, «esiste una differenza grandissima. Non abbiamo nulla che corrisponda ai vostri sportsman di professione che erano un tratto speciale dei vostri tempi; anche i nostri atleti non combattono per premi in denaro come facevano i vostri. I nostri combattimenti hanno per movente la gloria; la magnanima gara fra le diverse corporazioni e l’affetto degli operai fra loro, offrono un incitamento costante ad ogni genere di giuochi, di corse e di regate a cui prendono gran parte i giovani e con non minore entusiasmo anche i membri delle corporazioni.

Le regate in yacht, a Marblehead, avranno luogo la prossima