Pagina:Bergamo e sue valli, Brescia e sue valli, Lago d'Iseo, Valcamonica.djvu/98

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Cap. XI ― 96 —

L’antica Pieve di Pisogne è S. Maria denominata in silvis. Fu ricostrutta nel 1415 e la facciata, con stipiti di pietra simona, fu dipinta verso la fine di quel secolo. Ha un gran quadro rappresentante l’Assunta del Gandino: pietre preziose nel tabernacolo.

Della nuova parrocchiale, tempio maestoso d’ordine corinzio, fra i più vasti della diocesi, fu posto la prima pietra nel 1769, sopra disegno del bresciano Marchetti. Bassirilievi in istucco del Sirena — affresco della medaglia, sopra il presbiterio, di Santo Cattaneo — nel medaglione centrale dipinse il Campi — altri affreschi del Sala, dello Zeni, del Poggi. — Tela del Guadagnini, il transito di S. Giuseppe — Organo del bergamasco Serassi con 46 registri.

Passeggiate ed Escursioni:

A Govine (10 minuti) fucine e forni, bellissima cascata.

All’Ospedale (10 min.) ex convento degli Agostiniani; interessantissima la chiesa per gli affreschi del Romanino e della sua scuola nell’interno: la danza macabra di fuori, attribuita al Borgognone, è quasi distrutta.

A Toline, (1/2 ora) belle vallette ombreggiate da castagni. Proseguendo verso Marone la via è quasi tutta ai piedi d’un’altra roccia, forata dalle Gallerie, e gode la bella vista della riviera opposta, aperta verso le valli Seriana e Cavallina.

Salendo a mattina per una strada dapprima quasi carrozzabile, si giunge alla biforcazione di due strade che conducono entrambe alla frazione di Grignache (ore 1 1/2); quella di destra passa alla frazione di Pontasio e quella di sinistra mette alla corna di Prevento. Di qui la strada si divide di nuovo in due, la sinistra conduce a Fraine, luogo frequentato per la cura climatica — la destra passando per Siniga mette a Grignache (m. 909) splendido colpo d’occhio.

Di qui con un’ora di cammino si raggiunge Passabocche (m. 1280) cascina con vasti prati. Di qui, alle vette del Guglielmo (m. 1950) circa due ore; dalle vette all’Osteria Refugio 10 minuti. Da Passabocche passando il colle di S. Zeno (m. 1426) si può scendere in Valtrompia.

Commode sono le gite a Sonvico, a Solato, a Gratacasolo. Da Pisogne a Fraine due ore di cammino. Al Monte Guina, a Zone per il passo della Croce. Alla Valle Camonica (v. cap. X).