Pagina:Bertini - Le dimore estive dell'appennino toscano, Niccolai, Firenze, 1896.djvu/143

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Il Casentino.

«Il Casentino così frequentemente illustrato dalla musa dantesca, giace nella parte orientale della Toscana e presenta la figura di un vasto anfiteatro cinto da alte montagne che scendono dalla catena centrale degli appennini e lo dividono a ponente dal Valdarno superiore, a maestro e tramontana dal Mugello, a greco dalla Romagna e a levante dalla Valle Tiberina, aprendosi poi a mezzogiorno per dare libero corso al principe dei toschi fiumi, che ricco dei tributi di numerosi torrenti, si getta nella campagna aretina.

«L’Arno che nasce sul versante occidentale della Falterona, traversa il Casentino nel suo maggior diametro, bagnando a destra ed a sinistra ridenti valli e coltivate colline, la cui variata e pittoresca amenità s’alterna con grata vicenda ai verdeggianti boschi di casta