Pagina:Bertini - Le dimore estive dell'appennino toscano, Niccolai, Firenze, 1896.djvu/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Cutigliano1

675 m.


Chi va da S. Marcello verso l’Abetone, passata la Cartiera della Lima d’un paio di chilometri poco più, vede ad un tratto sulla sinistra del fiume, là a mezza costa d’un monte, un considerevole gruppo di case biancheggianti, all’ombra di pochi ma grossi abeti. È Cutigliano, una residenza estiva che in pochi anni ha saputo richiamare a sè molti amatori di montagne, sia per la salubrità dell’aria fine e purissima, sia per la cortesia degli abitanti, per la nettezza pubblica e la bontà del trattamento.

Non è ad elevazione straordinaria, ma se non in tutte le ore del giorno si godono le fresche aure di residenze più elevate, non vi si provano al contrario i subitanei cambiamenti di temperatura, che possono sopportarsi da persone robuste, e sono grandemente a temersi da chi è gracile o malaticcio.

  1. Cutigliàno.