Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/284

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
280 Note.

e d’altri stranieri venuto alla moda arriccili ■ l’italiano parnaso ? Chi il crederebbe, che’ avessimo già otto o dieci traduzioni diverse1 di cotai poesie tedesche, ed inglesi ? Chi non si sdegna a vederle encomiate in tanti giornali, e con sì poca intelligenza, sino a lodar le poco felici del P. Binda a fronte delle sì vaghe e sì sobrie del P. Soave, e degli abati Belli e Perini? Il milanese Perini scosse l’Italia col suo mattino e mezzo-i giorno veramente originali, ma sin ora egli; è il sol creatore, cui tosto copiarono alt:1 servilmente, se non vogliam contare tra le novità strepitose quel dramma intitolato il Conclave, che a nostra vergogna sì gran fremito mosse per tutto, o le commedie de’ tre aranci, dell’*«*/ verde, e altre simili che con maggior nostro, avvilimento sono portate al cielo dal sig. Baretti nell’ infelice difesa d’Italia stampata in Londra. In taf caso meglio c ancora far tragedie e commedie sul gusto del cinquecento alla greca, o sul gusto tragicomico detto piagnenre, ad esempio delle belle oinilie metafisiche del padre di famiglia, del figlio naturale, del Be’