Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/90

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
86 Nuovi.

S<5Mirabili.

il bello delie bilie arti, senza saperlo. Io ne ho conosciuta alcuna, che parea poetasse naturalmente, conversando, senza aver mai saputo di poesia, la qual era racciata dalle altre d’affettazione studiata per questo appunto, perchè superavate nel talento, e non sapea parlare che con bellissime immagini, e con certo estro, e vivacità, che parea al volgo delle donne lavoro e sforzo; lodava facilmente, e graziosamente per vero, e nobile sentimento, e pareva adulatrice. Io la chiamava la Sevignc, perchè tale appunto è 10 scrivere di questa immortai donna, come 11 conversare di quella. In somma son queste anime, che dotate di lieta immaginazione fan le delizie deila socievole vita, se noi Je osserviamo, parlando con immagini, e sempre nuove, e vivamente dipinte, e circonstanziate d’esempli, di dialoghi, di novellette, di affetti, e di contrasti. E non è questo entusiasmo, e non son pezzi d’Omero, a dir così, e di Virgilio tali conversazioni ?

Sembrano nulladimeno le donne essere destinate più all’entusiasmo del dolce, del deli-