Pagina:Biografie dei consiglieri comunali di Roma.djvu/263

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

biografie dei consiglieri comunali di roma



CAV. VENTURI PIETRO


Consigliere Municipale






RRoma — è nome di grandezza eterna, è monumento di vetuste glorie, è la città, il mondo, il compendio del mondo. Roma! ha un suono che sveglia nell’anima il fremito delle battaglie, e la calma di una pace serena, gl’inni del trionfo, e la gaja canzone dell’allegro popolano e t’insegna che questa è una terra calpestata dagli eroi, che un dì tenner l’impero di tutte le genti. — E bene a ragione un illustre uomo di lettere e togato disse: Roma è tale un portento, tale una forza che a modo dei portenti e delle grandi forze della natura giace nel mistero. E Dante ebbe ad esclamare: Certo sono di ferma opinione che le pietre che nelle mura sua stanno sieno degne di reverenzia, e il suolo dov’ella siede sia degno oltre quello che per gli uomini è predicato e provato.

Roma starà — e da essa partir debbe la luce divina della vera civiltà del vero progresso. — Ed è perciò che gli uomini i quali alla vita pubblica si espongono, e i supremi uffizi in Roma capitale dell’Italia sostengono, sono destinati più che altri a subire giudizio solenne delle di loro opre dinanzi alla Nazione.

Scriver quindi dei cittadini, che dopo il glorioso avvenimento del 20 settembre 1870 siederono in Campidoglio, non solo è a stimarsi laudabile cosa ma sì anco necessaria ed illustre opera, perciocchè siano di tal modo come in splendida galleria ischierati i nomi di coloro, che dai propri concittadini per la trattazione della cosa pubblica furono fatti assidere al seggio antico dei padri della patria.

Nè certo alcuno di quegli uomini, vuoi per modestia del proprio sentire, vuoi per altra qual si sia ragione, debbe aver caro a questa menzione sottrarsi, perocchè basta la luce di Roma, basta lo aver sieduto Consigliere nell’aula del Campidoglio, ove par di udire ancora la voce de’padri antichi, per meritare ama nota di storia, un biografico cenno.

E dopo ciò in queste brevi pagine imprendiamo a discorrere la vita di Pietro Venturi.