Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/132

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
120 AMOROSA VISIONE

Invidïosi alcun dicon mattezza
     80Esser, seguir con ragion quello stile
     Che dà questo signor di gentilezza,
Lo qual discaccia via ogni atto vile;
     Piacevole, cortese e valoroso
     Fa chi lui segue, e più ch’altro gentile.
85Superbia abbatte, onde ciascun ritroso,
     O di vil condizione, esser non puote
     Di sua schiera, e quinci invidïoso
Va ischernendo que’ cui e’ percuote.