Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/140

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
128 AMOROSA VISIONE

Solamente da te vo’ che rimossi
     80Sieno i pensier fallaci, se procede
     Il mio parlar con ver, sicchè tu possi
In te vedere come si concede,
     Che quel che più al vostro intendimento
     Aggrada, più con gravezza vi lede.
85Allora rispos’io: io son contento,
     Donna, d’udire, acciò che ’l mio errore
     Io riconosca, perocchè io sento,
Non aver nulla esser grave dolore.