Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/220

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
208 INDICE

pone Alessandro vinto il mondo, esser poi alla morte, non poter niente  «   141 
        Cap. XXXVI. Dove si contiene della medesima Fortuna, e in parte di Dionisio tiranno  «   145 
        Cap. XXXVII. Della medesima Fortuna, e di Cesare, e dove essendo fu morto da’ senatori  «   149 
        Cap. XXXVIII. Dove tratta che trova un nobile giardino, dov’era una bellissima fontana intagliata  «   153 
        Cap. XXXIX. Dove tratta della medesima fonte, e di suo ornamenti come spande pel giardino  «   157 
        Cap. XL. Dove nel detto giardino trova molte donne, delle quali s’innamora d’una sopra tutte l’altre  «   161 
        Cap. XLI. Dove nel medesimo giardino trova un ballo di nobili donne  «   165 
        Cap. XLII. Dove nel medesimo giardino trova un’altra danza, dov’era la figliuola di Carlo  «   169 
        Cap. XLIII. D’altre donne che trova nel detto giardino  «   173 
        Cap. XLIV. Dove nomina le donne che trova, e di cui sono, e delle lor bellezze  «   177 
        Cap. XLV. Dove tra le dette donne ve n’è una di cui l’autore s’innamora  «   181 
        Cap. XLVI. Dove l’autore tratta della Donna, dove a lui pare aver gran piacere  «   185 
        Cap. XLVII. Dove l’autore piglia congio dalla detta Donna, e dove ritrova la Donna che lo guida  «   189 
        Cap. XLVIII. Dove l’autore pone che la Donna che ’l guida si fanno festa colla sua amanza  «   193 
        Cap. XLIX. Dove in visione era per pigliare colla detta Donna l’ultimo diletto  «   197 
        Cap. L. L’ultimo dell’Amorosa visione, dove l’autore si sveglia dal sonno  «   201