Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
28 AMOROSA VISIONE

O lei mirava; senza parlar motto
     80Per lungo spazio in ver di lei sospeso
     Tanto stett’io, che d’altra cura rotto
Nella mente sentimmi, e il viso steso
     Diedi a mirar il popolo che andava
     Dietro a costei, chi lieto e chi offeso,
85Siccome nel mio credere estimava:
     E quivi più e più ne vidi, e quale
     Conobbi, se ’l parer non m’ingannava,
Onde al disio di mirar crebbi l’ale.