Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/41

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

29

CAPITOLO VII.




Dove si contiene chi seguì la fama del mondo, fra’ quali fu Giano, Saturno, Nembrotto e altri assai.


Tra gli altri che io vidi presso a questa,
     Fu Giano, ch’esser stato abitatore
     Dell’italici regni facea festa.
Turbato nello aspetto, e di furore
     5Pien seguiva Saturno, cui il figlio
     Mandò mendico per esser signore.
Il superbo Nembrotto, che ’l gran piglio
     In Senaar fe’ per voler gire a Dio,
     Stordito v’era senza alcun consiglio.
10Lunghesso Fauno e Pico là vid’io
     Seguire, ed il gran Belo dopo loro,
     Mirando ognun la donna con disío.
Elettra ed Atalanta con costoro
     Givano insieme, e dopo lor seguire
     15Italo vidi senza alcun dimoro.
Robusto si mostrava e pien d’ardire
     Dardano quivi con un freno in mano,
     E nello atto parea volesse dire: