Pagina:Boccaccio - Decameron I.djvu/200

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
196 giornata terza

se il re di ciò s’avvedesse, senza indugio il farebbe morire. E come che varie cose gli andasser per lo pensiero di doversi fare, pur veggendo il re senza alcuna arme diliberò di far vista di dormire e d’attender quello che il re far dovesse. Avendone adunque il re molti cerchi né alcun trovandone il quale giudicasse essere stato desso, pervenne a costui, e trovandogli batter forte il cuore, seco disse: — Questi è desso. — Ma sí come colui che di ciò che fare intendeva niuna cosa voleva che si sentisse, niuna altra cosa gli fece se non che, con un paio di forficette le quali portate avea, gli tondé alquanto dall’una delle parti i capelli, li quali essi a quel tempo portavan lunghissimi, acciò che a quel segnale la mattina seguente il riconoscesse; e questo fatto, si dipartì e tornossi alla camera sua. Costui, che tutto ciò sentito avea, sí come colui che malizioso era, chiaramente s’avvisò perché cosí segnato era stato; laonde egli senza alcuno aspettar si levò, e trovato un paio di forficette, delle quali per avventura v’erano alcun paio per la stalla per lo servigio de’ cavalli, pianamente andando a quanti in quella casa ne giacevano, a tutti in simile maniera sopra l’orecchie tagliò i capelli, e ciò fatto, senza essere stato sentito, se ne tornò a dormire. Il re, levato la mattina, comandò che, avanti che le porti del palagio s’aprissono, tutta la sua famiglia gli venisse davanti; e cosí fu fatto. Li quali tutti, senza alcuna cosa in capo davanti standogli, esso cominciò a guardare per riconoscere il tonduto da lui: e veggendo la maggior parte di loro co’ capelli ad un medesimo modo tagliati, si maravigliò, e disse seco stesso: — Costui il quale io vo cercando, quantunque di bassa condizion sia, assai ben mostra d’essere d’alto senno. — Poi, veggendo che senza romore non poteva avere quel che egli cercava, disposto a non volere per piccola vendetta acquistar gran vergogna, con una sola parola d’ammonirlo e di mostrargli che avveduto se ne fosse gli piacque; ed a tutti rivolto disse: — Chi il fece nol faccia mai piú, ed andatevi con Dio. — Un altro gli avrebbe voluti far collare, martoriare, esaminare e domandare, e ciò faccendo avrebbe scoperto quello che ciascun dèe andar cercando di ricoprire: ed essendosi