Pagina:Boccaccio - La Teseide di Giovanni Boccaccio nuovamente corretta sui testi a penna, 1831.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

xiii

contrario tutti contengono l’ottava 44 dello stesso libro, la quale manca nell’edizione predetta.

Benchè io abbia impiegato all’emendazione della Teseide tutta la maggior possibile diligenza, e non dubiti punto dell’autorità dei codici dei quali mi son valso, pure son ben lontano dalla convinzione di aver fatto un lavoro perfetto, perchè lo credo impossibile. Posso per altro assicurare gli studiosi di nostra lingua, che se la Teseide da me riprodotta non sarà scrupolosamente parlando quale uscì dalla penna dell’autore, se ne avvicinerà però tanto, quanto lo permettevano i buoni e autorevoli manoscritti dei quali ho fatto uso, preferendo sempre la lezione migliore.