Pagina:Boccaccio - Ninfale fiesolano di Giovanni Boccaccio ridotto a vera lezione, 1834.djvu/314

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
144

decta execuzione sia fermo et rato etiandio contradicendolo gli altri ne si possa per gli altri mutare. Et questo intendo sia il mio testamento, et ultima volunta da           a rivocando et annullando ognaltro testamento il quale insino a questo di facto avessi etc.



IL FINE DEL VOLUME XVII ED ULTIMO.