Pagina:Bonarelli, Guidubaldo – Filli di Sciro, 1941 – BEIC 1774985.djvu/240

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


purché si senta d’aver il cuor buono per ardere; qualunque debba esserne l’ardore, ciascuno a cotesto fuoco s’accosta. Che meraviglia, dunque, se tutto il mondo d’infelici incendi avvampa? Ma, tornando ormai onde partimmo, conchiudiamo che l’amor perfetto è da eroe; e perٍ diciamo che l’amor di Celia non è finto, non avea bisogno, e forse non conveniva che fosse finto perfetto amore. XI. Che l’amor di Celia poteva non esser intenso. — Ma, che che si sia della perfezione dell’amor di Celia, non si puٍ forse negare ch’egli non abbia ad essere, se non per- fetto, almeno intenso, posciaché Celia stessa in cento luoghi, la veemenza dell’ardor suo esaggerando, il pur dice. E se le dee credere, conciossiacosaché se l’amor suo non fosse stato intenso, come avrebbe egli potuto condur la miserella a volerne morire? Ma qui convien di ricordarsi che lo stesso accidente, quanto a sé, posto in diversi soggetti ha maggiore o minor forza per la diversità dei soggetti in cui è ricevuto. Quella passione che non iscuote un animo forte usato a so- stener gli assalti delle perturbazioni, abbatte un animo fiacco, non avvezzo agl’impeti loro. Malum ab insueto cito corripitur, dicea con gli stoici, più tosto che contra gli stoici, Posidonio. Quella stessa febbre che non basta a indebolire un leone, è sufficiente ad uccidere un uomo: e quell’amore, che per esser di più d’uno ad un tempo non vi piace che possa esser creduto intenso, quel ch’ogni altra donna avrebbe saputo verisímilmente sopportare, senza voler perciٍ morire, cotesto fu insopportabile a Celia, ch’era giovanetta di cuore: altri il direbbe dappoco, ma delicato il dico io, ed alle passioni amorose non usato: si che l’esaggerazioni ch’ella va facendo dell’amor suo, e la voglia che le vien perciٍ di morire, potea fors’anche nascere più tosto dalla fiacchezza e dalla inesperienza dell’animo che dalla intensione dell’amore. Onde non è bisogno che se l’anior di più d’uno ad un tempo non puٍ esser intenso, l’amor di Celia, per quanto ella ne dica o faccia, debba esser creduto tale.