Pagina:Breve dissertazione contra gli errori de moderni increduli - Liguori.djvu/135

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Parte II. Cap. V. 131

che nel tempo della loro vita dissoluta pongono tutto in dubbio ed in questione, per isbrigarsi da’ rimorsi della coscienza, e da timori del castigo, certamente in punto di morte vorranno aver creduto, ed esser vivuti da veri Cristiani; ma avverrà loro quel che avvenne ad un certo Incredulo (come narra il Nieuvventyt) che giunto a morte pronunzìò queste terribili parole: Io credo finalmente tutto ciò che prima ho negato, ma è troppo tardi il potere sperare la grazia di ravvedermi. E così morì.

IL FINE.