Pagina:Breve dissertazione contra gli errori de moderni increduli - Liguori.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Parte I. Cap. I. 13

dovuto ricevere da una Prima Cagione perfetta, ed indipendente, qual’è il nostro Iddio.

Ma dicono, che tutte le cose esistenti non hanno già avuto principio, ma sono un’infinita serie di cause, l’una dipendente dall’altra. Dunque, rispondiamo in breve, se tutte queste cose son dipendenti, dee per necessità ammettersi un Primo Principio indipendente, da cui tutte esse dipendono; altrimenti ne sorgerebbe un’altra contraddizione, poiché bisognarebbe dire che queste cose da una parte son tutte dipendenti, mentre l’una dipende dall’altra: ed all’incontro che sono indipendenti, mentre non dipendono da altra cagione che da loro stesse . Nè giova dire ch’elle sieno infinite, perchè la loro infinità è ad esse estrinseca, che non muta la loro natura d’esser dipendenti: onde se non si ammettesse la Prima Cagione, da cui hanno l’origgine, niuna di loro esisterebbe. Sicché, sebbene ammettesimo la supposta serie infi-