Pagina:Breve dissertazione contra gli errori de moderni increduli - Liguori.djvu/25

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Parte I. Capo I. 21

tingente conviene essenzialmente alle parti di questo Universo materiale, conviene ancora al tutto. Se dunque il tutto è contingente, e non è necessario, non può essere eterno, ed increato, ed aver l’esistenza da sè, come di sovra s’è detto.

Ma replicano i Contrarj, che non osta il dire che se la materia fosse eterna, questo Universo sarebbe insieme necessario e contingente, mentre un tutto necessario non può venir composto dalle sue parti che son contingenti: Dicono che ciò non osta, perchè le parti, benché sian contingenti in quanto alla forma che non hanno da sestesse, ma la ricevono da altri; nondimeno son necessarie in quanto alla materia, o sia da sostanza, che non ricevono da altra cagione. Ma noi dimandiamo: Questa forma da chi mai l’hanno ricevuta coteste parti? Risponderanno, che l’hanno ricevuta dalle cause infinite producenti l’una l’altra; Ma questo processo delle cause infinite già l’abbiam