Pagina:Breve dissertazione contra gli errori de moderni increduli - Liguori.djvu/62

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
58 Contra i Deisti.

male. Ma dove, replicano, si sa che l’Uomo per cagione del peccato è caduto in tanta miseria? Rispondiamo a’ Deisti, che si sa dalla Rivelazione Divina, poìchè diciamo cosi: Dio è giusto, e di ciò non può dubitarsi, se crediamo ch’è Dio. All’incontro vediam l’Uomo così ottenebrato, e male inclinato; Dimandiamo a voi, quale mai n’è stata la causa? Niuna delle vostre Religioni sa assegnarci la causa di un tanto sconcerto; Dunque dobbiamo credere alla Rivelazione delle Divine Scritture, che ci fan sapere che il peccato n’è stata l’origgine, e la cagione; e che Dio poi per rimediare a tanto male, ha mandato in Terra il suo Figliuolo a farsi Uomo, ed a redimerci da i danni del peccato, con soddisfare Egli per noi, e con insegnarci la via della salute. Ma chi ci assicura, diranno, che queste Scritture siano certamente Divine? Or questo appunto proveremo nel Capitolo seguente.