Pagina:Breve dissertazione contra gli errori de moderni increduli - Liguori.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Parte II. Cap. III. 81

costituire un corpo materiale, come ora lo costituiscono, perchè una cosa immateriale non può dar la materia che non ha.

Altri poi han voluto togliere all’Anima l’immortalità, e perciò han cercato di torle la Spiritualità. Così ha cercato di fare l’empio Benedetto Spinoza, il quale ha insegnato (come di sovra abbiam veduto) non esservi nel Mondo che una sostanza materiale, passiva inquanto ella è estesa, attiva in quanto è pensante; dicendo poi, che tutte le cose sensibili son modificazion della materia passiva estesa, e tutti i pensieri son modificazioni della materia attiva pensante. E da questo errore non è stato lontano il Filosofo Giovanni Loke, mentr’egli in un modo furbo almeno ha posto in dubbio, se il pensare e ’l discorrere convenga alla materia: Noi (dice) non sarem giammai forse capaci di conoscere, se un'essere puramente materiale pensi, o no. E col Loke s'è unito