Pagina:Buoninsegni, Contro 'l lusso donnesco, 1644.djvu/66

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
62 DEL LVSSO

ce d’Orfeo per animare queste vesti insensate. Dubito bene, che lo sdegno di queste Dame farà, che se io con Orfeo non hò comune la voce, habbi comune la morte. Vorrei con loro far la pace, percioche io mi reputo più sicuro frà le furie infernali che in mezzo à due donne sdegnate:

Orfeo col proprio scempio
Me n’addita l’esempio.

Servito da sassi, honorato dalle piante, seguitato dalle fiere, ammirato da’ mostri, reverito dalle furie, scampato da Tesifone, e da Me-